Seguici su facebook | Iscriviti alla NEWSLETTER

domenica 19 giugno 2016

Sformato di fave e cavolo romanesco gratinato al forno



Ingredienti:
Fave secche spezzate 150 grammi
Salsa di soia q.b.
Cavolo romanesco circa 300 grammi
Pane grattuggiato o crackers
Olio extra vergine di oliva

Preparazione
Mettere a bagno le fave secche per una notte se si fanno a pranzo, oppure al mattino se si cucinano la sera.
Dopo averle sciaquate farle bollire per 5-10 minuti in acqua salata.
Scolarle bene, nel fondo di una teglia mettere un mix di olio extravergine di oliva e salsa di soia, deve essere coperta tutta la superficie, di modo che quando si mettono le fave il condimento tende a salire verso i bordi e quindi anche in superficie.
Mettere in forno ventilato per 180 gradi per circa 30 minuti in modo che le fave si addensino e si formi una crosticina.

Il cavolo romanesco è bene che sia già cotto e raffreddato, è ottimo usare gli avanzi del giorno precedente, ad esempio, vanno bene anche altre crucifere tipo cavolfiori verdi o bianchi etc..
Tagliare a pezzetti il cavolo e metterlo in una teglia leggermente unta con olio extra vergine di oliva.
Disposrlo in modo che copra tutta la teglia e non si sovrapponga, aggiungere una spoleverata di pane grattuggiato (se non avete pane vanno bene anche dei crackers sbriciolati finemente - tipo i riso su riso ad esempio).
Infine aggiungere una spolverata di origano.
Infornare per circa 30 minuti a 180 gradi.

Ovviamente i due piatti vanno infornati insieme.
Servire caldi o tiepidi.